La Cogenerazione è il processo combinato di produzione di energia elettrica e termica da un unico impianto alimentato da una sola fonte (gas, biodiesel, metano, ecc).
Co-generare, infatti, significa dar vita ad elettricità ed energia termica contemporaneamente sfruttando una sola fonte energetica, superando così i limiti delle centrali termiche convenzionali.
Negli impianti di riscaldamento tradizionali, la maggior parte dell’energia prodotta dalla combustione (circa il 60%) viene persa sotto forma di calore. Solo la restante parte (30-35%) viene effettivamente utilizzata.
In un impianto di cogenerazione, invece, questo calore viene recuperato e convertito nuovamente in energia termo-elettrica pronta all’uso.
Si intuisce facilmente il conseguente miglioramento delle prestazioni dell’impianto, fino all’80-90% della sua massima efficienza energetica.

Centoraggi ha selezionato gruppi di cogeneratori affidabili con un ottimo rapporto prezzo/potenza, in questo modo è in grado di assicurare i risparmi per il cliente.

BENEFICI AMBIENTALI

Gli impianti di produzione combinata aumentano notevolmente l’efficienza dei combustibili fossili riducendo le sostanze inquinanti.

SCELTA ETICA

Le attuali condizioni ambientali sollecitano un’assunzione di responsabilità anche a livello individuale.
Se si vuole contribuire ad una migliore qualità della vita la scelta passa anche attraverso l’uso di energie da fonti rinnovabili; ciò consentirà un rapido cammino verso un maggiore rispetto dell’ambiente.

VANTAGGI ECONOMICI

La potenzialità dell’impianto viene sfruttata oltre il 90%. Gli impianti di produzione combinata aumentano notevolmente l’efficienza dei combustibili fossili abbattendo notevolmente i costi. Per le unità di cogenerazione riconosciute come Condizione di Alto Rendimento (CAR) è previsto l’accesso al sistema dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE) o certificati bianchi, secondo le condizioni e le procedure stabilite dal Decreto Ministeriale del 5 settembre 2011.

PREVENTIVO GRATUITO

Per qualsiasi informazione contattaci senza impegno!

PERCHÉ SCEGLIERE CENTORAGGI?
  • Manutenzione impianto per 5 anni
  • Assicurazione impianto per 5 anni
  • Riduzione dei costi della bolletta elettrica
DOMANDE FREQUENTI
  1. Cosa si intende per cogenerazione?
    La cogenerazione è la generazione simultanea in un unico processo di energia termica ed elettrica (ed eventualmente meccanica).
    La cogenerazione utilizza sistemi di generazione tradizionali (ad es. motori a combustione interna, turbine a vapore, turbine a gas, cicli combinati…) dove l’energia termica prodotta viene recuperata e riutilizzata per usi diversi dalla generazione elettrica (ad es. usi industriali, teleriscaldamento, etc…).
  2. Cos’è la Cogenerazione ad Alto Rendimento?
    La Cogenerazione ad Alto Rendimento (CAR) è la produzione di energia elettrica/meccanica e termica che rispetta precisi vincoli in termini di risparmio energetico. Tali vincoli sono definiti nel Decreto legislativo 8 febbraio 2007, n. 20, come integrato dal DM 4 agosto 2011.
  3. Cosa si intende per piccola e micro-cogenerazione?
    Con “piccola cogenerazione” si indicano le unità di cogenerazione con capacità di generazione installata inferiore a 1 MWe.
    Con “micro-cogenerazione” si intendono invece le unità di cogenerazione con capacità di generazione installata inferiore a 50 kWe.
  4. Quale regime di sostegno è previsto per le CAR?
    Le unità di cogenerazione hanno diritto, per ciascun anno solare in cui soddisfino i requisiti di CAR, all’emissione dei Titoli di Efficienza Energetica (o Certificati Bianchi) di tipologia II, in numero proporzionale al risparmio energetico conseguito, se positivo.
    I Certificati Bianchi possono essere utilizzati per assolvere all’obbligo di cui al DM 20 luglio 2004 oppure possono essere oggetto di scambio e contrattazione. In alternativa, l’operatore può richiedere il ritiro da parte del GSE dei Certificati Bianchi a cui ha diritto. Il prezzo di ritiro è quello vigente al momento dell’entrata in esercizio dell’unità e rimane costante per tutto il periodo di incentivazione. Solo per le unità entrate in esercizio prima del DM 5 settembre 2011, il prezzo di ritiro è quello vigente alla data di entrata in vigore del medesimo Decreto.
*fonte informazioni GSE Gestore Servizi Energia