BENEFICI AMBIENTALI

  • Gli impianti di produzione combinata aumentano notevolmente l’efficienza dei combustibili fossili riducendo le sostanze inquinanti

COGENERAZIONE

La Cogenerazione è il processo combinato di produzione di energia elettrica e termica da un unico impianto alimentato da una sola fonte (gas, biodiesel, metano, ecc).
Co-generare, infatti, significa dar vita ad elettricità ed energia termica contemporaneamente sfruttando una sola fonte energetica, superando così i limiti delle centrali termiche convenzionali.
Negli impianti di riscaldamento tradizionali, la maggior parte dell’energia prodotta dalla combustione (circa il 60%) viene persa sotto forma di calore. Solo la restante parte (30-35%) viene effettivamente utilizzata.
In un impianto di cogenerazione, invece, questo calore viene recuperato e convertito nuovamente in energia termo-elettrica pronta all’uso.
Si intuisce facilmente il conseguente miglioramento delle prestazioni dell’impianto, fino all’80-90% della sua massima efficienza energetica.

Centoraggi ha selezionato gruppi di cogeneratori affidabili con un ottimo rapporto prezzo/potenza, in questo modo è in grado di assicurare i risparmi per il cliente.

SCELTA ETICA

Le attuali condizioni ambientali sollecitano un’assunzione di responsabilità anche a livello individuale.
Se si vuole contribuire ad una migliore qualità della vita la scelta passa anche attraverso l’uso di energie da fonti rinnovabili; ciò consentirà un rapido cammino verso un maggiore rispetto dell’ambiente.

VANTAGGI ECONOMICI

  • La potenzialità dell’impianto viene sfruttata oltre il 90%
  • Gli impianti di produzione combinata aumentano notevolmente l’efficienza dei combustibili fossili abbattendo notevolmente i costi
  • Per le unità di cogenerazione riconosciute come Condizione di Alto Rendimento (CAR) è previsto l’accesso al sistema dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE) o certificati bianchi, secondo le condizioni e le procedure stabilite dal Decreto Ministeriale del 5 settembre 2011

PERCHÉ SCEGLIERE CENTORAGGI?

  • Manutenzione impianto per 5 anni
  • Assicurazione impianto per 5 anni
  • Riduzione dei costi della bolletta elettrica

PREVENTIVO GRATUITO

Per qualsiasi informazione contattaci senza impegno!

SCRIVICI

DOMANDE FREQUENTI

Cosa si intende per cogenerazione?
La cogenerazione è la generazione simultanea in un unico processo di energia termica ed elettrica (ed eventualmente meccanica).
La cogenerazione utilizza sistemi di generazione tradizionali (ad es. motori a combustione interna, turbine a vapore, turbine a gas, cicli combinati…) dove l’energia termica prodotta viene recuperata e riutilizzata per usi diversi dalla generazione elettrica (ad es. usi industriali, teleriscaldamento, etc…).

Cos’è la Cogenerazione ad Alto Rendimento?
La Cogenerazione ad Alto Rendimento (CAR) è la produzione di energia elettrica/meccanica e termica che rispetta precisi vincoli in termini di risparmio energetico. Tali vincoli sono definiti nel Decreto legislativo 8 febbraio 2007, n. 20, come integrato dal DM 4 agosto 2011.

Cosa si intende per piccola e micro-cogenerazione?
Con “piccola cogenerazione” si indicano le unità di cogenerazione con capacità di generazione installata inferiore a 1 MWe.
Con “micro-cogenerazione” si intendono invece le unità di cogenerazione con capacità di generazione installata inferiore a 50 kWe.

Quale regime di sostegno è previsto per le CAR?
Le unità di cogenerazione hanno diritto, per ciascun anno solare in cui soddisfino i requisiti di CAR, all’emissione dei Titoli di Efficienza Energetica (o Certificati Bianchi) di tipologia II, in numero proporzionale al risparmio energetico conseguito, se positivo.
I Certificati Bianchi possono essere utilizzati per assolvere all’obbligo di cui al DM 20 luglio 2004 oppure possono essere oggetto di scambio e contrattazione. In alternativa, l’operatore può richiedere il ritiro da parte del GSE dei Certificati Bianchi a cui ha diritto. Il prezzo di ritiro è quello vigente al momento dell’entrata in esercizio dell’unità e rimane costante per tutto il periodo di incentivazione. Solo per le unità entrate in esercizio prima del DM 5 settembre 2011, il prezzo di ritiro è quello vigente alla data di entrata in vigore del medesimo Decreto.

*fonte informazioni GSE Gestore Servizi Energia